Derivati, Bankitalia allarga l’inchiesta su altri intermediari

da Milano

La vigilanza di Bankitalia sta terminando l’approfondimento d’inchiesta sull’attività in derivati di 4 banche italiane e si appresta a iniziarne su altri intermediari.
Lo dice a Reuters una fonte della banca centrale. Circa il supplemento d’inchiesta, si tratta di «un approfondimento sul tema che rientra nella normale attività di vigilanza e che interesserà anche altri intermediari», spiega la fonte.
Lo scorso 6 novembre il direttore generale Fabrizio Saccomanni aveva parlato di verifiche presso quattro importanti banche, verifiche che includono le attività con gli enti locali. Le indiscrezioni sui nomi si sono concentrate su Bnl, Intesa Sanpaolo e Unicredit. Il sistema bancario italiano comunque è relativamente poco esposto in relazione alla dotazione patrimoniale e quindi Bankitalia, come hanno fatto notare il governatore Mario Draghi e Saccomanni, non vede rischi per la stabilità in quanto «la dimensione dei rischi a fronte dell’operatività in derivati appare contenuta».

Video che ti potrebbero interessare di Spettacoli