Leotta senza reggiseno ​fa impazzire i fan

La popolarissima conduttrice senza reggiseno: la foto scattata a Bologna con alle sue spalle i ragazzi di una scuola di Bologna

Ancora una volta Diletta Leotta lascia senza fiato. Infatti, la sexy showgirl catenese ha condiviso una foto sul suo profilo Instagram che la ritrae in primissimo piano con lo sfondo della splendida città romagnola. Lei, stupenda e con un outfit veramente semplice ma chic: jeans attillato, t-shirt bianca che lascia intravedere le sue notevoli forme (questa volta, sembrerebbe, senza che ci sia il reggiseno a sostenerle) e tacchi da capogiro.

Fin qui tutto nella norma. Ma c’è un dettaglio in questa foto che non è passato inosservato e che ha reso la scena davvero simpatica. Un gruppo di ragazzi della scuola di Belmesseri passava di lì per caso, dietro la Leotta, nel momento dello scatto. Ed ecco, così, che il giovane gruppo di liceali è stato immortalato in posa, rivolto verso la fotocamera ed intento ad ammirare la bellezza prorompente della Leotta.

Ecco lo scatto che sta divertendo il web:

#photobombing

Un post condiviso da Diletta Leotta (@dilettaleotta) in data:

Come si può vedere, il gruppetto squadra la Leotta dalla testa ai piedi con la totale assenza di discrezione.

I commenti più simpatici

Ebbene sì, ogni volta che Diletta Leotta condivide un post su Instagram tutta la rete ne parla. A tal punto che c’è anche chi va sul profilo della bella giornalista per scrivere semplicemente: “Sono qui per leggere i commenti”. Si, perché i commenti dei fan sotto i suoi scatti sono davvero esilaranti. Questa volta, la maggior parte di loro invidia i ragazzi per la possibilità che hanno avuto di poter ammirare dal vivo la Leotta: “Quei ragazzi adesso possono anche morire!”, scrive ironicamente un utente di Instagram. Altri commentano: Ma quelli dietro che sbavano?, “Il gruppo di allupati dietro vince su tutto” e “Mancano all'appello solo i turisti cinesi”.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?

Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Mar, 16/04/2019 - 09:02

E poi vogliono essere giudicate ed apprezzate per la propria fine ntelligenza e cultura. Certo, se ve ne fosse traccia...