Donne in topless per la campagna Free The Nipple

Su una spiaggia della Gran Bretagna si sono riunite 200 persone per sostenere la cosiddetta uguaglianza di capezzolo tra uomo e donna

Uguaglianza per i capezzoli di uomini e donne: è questo che chiede il movimento #Freethenipple che ormai da molti mesi tiene banco dentro e fuori i social network. In questi giorni, 200 tra uomini e donne che sostengono il movimento, si sono ritrovate a manifestare a Brighton Beach, una delle spiagge più famose della Gran Bretagna.

Sia uomini che donne sono apparsi quindi in topless per #Freethenipple: la manifestazione prende le mosse dalle politiche social che impongono di oscurare i capezzoli femminili, mentre la stessa regola non esiste per i capezzoli maschili. A volte questo regolamento ha colpito con l'oscuramento del profilo la pubblicazione di immagini di opere d'arte oppure delle normalissime madri che volevano raccontare in foto le gioie dell'allattamento.

La ribellione presenta esempi celebri tra i VIP, come Kim Kardashian ed Emily Ratajkowski, che rileggono tutto in chiave femminista e chiedono la libertà di capezzolo anche per le donne. Le due si sono scattate anche un selfie nude per questa ragione.

Certo, 200 persone, per una manifestazione che coinvolge il mondo intero, possono sembrare poche. Tuttavia, è solo stato un evento di preparazione a un altro ben più grande: il 28 agosto è infatti previsto l'International Go Topless Day: le manifestazioni, in questo caso, si dovrebbero svolgere in 60 città sparse per il mondo.