Un duplice Holland

Ho esitato prima di dire la mia sul nuovo Dave Holland. Eppure nel quartetto c'è Craig Taborn alle tastiere, uno dei miei prediletti, che conferma l'occhio acuto del leader nell'ingaggiare musicisti importanti e di stretta attualità. Ma mi era sembrato che Holland si allontanasse dalle sue brillanti percezioni che ben conosciamo per accodarsi a certi aspetti di John McLaughlin e Miles Davis. Ora sono convinto che qui ci sono questi e quelle. L'ascolto però sia vigile.