Ecco la «Blue Line» dei nostri soldati in guerra

L'esercito, questo sconosciuto. Eppure è espressione d'una collettività nazionale, che ora si presenta Lungo la Blue Line , come s'intitola il docufilm di Andrea Bettinetti, lunedì prossimo in prima serata su Sky Cinema Cult HD. Per diffondere la cultura della difesa presso un'ampia fascia di popolazione, ecco un viaggio all'interno del contingente italiano impegnato nella missione Unifil, sul confine tra Libano e Israele. Là dove si media tra palestinesi e israeliani pronti allo scontro. Né si tratta di fiction solamente, perché sullo sfondo della terra dei cedri, tra bianche strade sterrate e il profilo del mare, si dà voce alle diverse storie dei nostri militari. E, tra Al Mansouri e Tiro, mentre gli elicotteri si alzano in volo da Al Nasoura e i cuochi di reparto pelano patate, sfilano ragazze e ragazzi che, prima d'essere caporal maggiori o sergenti, mostrano il proprio lato umano. C'è il sergente Francesca che dichiara d'aver scelto il mestiere del soldato «per non fare una vita banale» e il capitano Anna Chiara che dice: «Questa è la vita, non è una prova generale». E c'è pure la pet therapy col cane sminatore Sheila.