"Ecco cosa c'è dietro le gaffe dei concorrenti dell'Eredità"

Cosa c'è dietro le numerose gaffe del quiz show di Rai Uno l'Eredità? Lo spiegano gli autori e il conduttore del programma

Cosa c'è dietro le numerose gaffe del quiz show di Rai Uno l'Eredità? Di fatto gli scivoloni in studio dopo la tv diventano veri e propri tormentoni sul web. E così adesso provano a dare una spiegazione gli autori del programma a Tv Sorrisi e Canzoni: "Noi non ci annoiamo mai. Questo programma è un po’ lo specchio dell’Italia. Nel copione di ogni puntata ci sono un centinaio di domande di tutti i tipi. Noi lo diamo al notaio prima dell’inizio della trasmissione e poi le cose vanno da sé. L’imprevedibilità è sovrana. A volte domande difficili hanno risposte immediate e altre più semplici non trovano soluzione". Poi Mario D’Amico, Emanuele Giovannini, Umberto Sebastiano e Leopoldo Siano spiegano cosa c'è dietro le gaffe: "Per i giovani gli eventi storici anteriori al 1980 sono confusi, anzi tra il 1930 e il 1950 c’è proprio una 'nebulosa'. Per le generazioni più anziane le difficoltà arrivano dalla musica recente e da Internet". Infine interviene sulla vicenda anche Fabrizio Frizzi: "E' vero che alcuni concorrenti le dicono 'grosse', ma sottolineare l’errore in quel momento sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Preferisco non mortificarli".