Emily Ratajkowski, femminista grazie a Emma Watson

Emily Ratajkowski, la regina dei social network, ringrazia Emma Watson per averle indicato la via per diventare femminista

Emily Ratajkowski/Instagram

Emily Ratajkowski e Emma Watson legate da un filo immaginario, dall'ideale di donna nell'era moderna. La modella ha voluto ringraziare pubblicamente la giovane attrice per le sue parole riguardanti il femminismo, per i concetti esposti che ha fatto propri. Grazie alle parole di Watson, la modella ha plasmato una nuova idea di femminismo, uno strumento per valorizzare il proprio essere donna e non un ostacolo. L'attrice inglese da tempo si è fatta portavoce di molte campagne di sensibilizzazione per quanto riguarda la figura femminile all'interno della società. Un discorso ampio rivolto a tutti, in particolare agli uomini e all'idea confusa che loro hanno del genere femminile.

Come ha sottolineato più volte Emma Watson, il femminismo deve assumere un ruolo di supporto che possa garantire la possibilità di espressione, non diventare un bastone contro le donne, magari utilizzato da altre donne. Libertà, uguaglianza e rispetto, contro un'immagine distorta spesso dallo sguardo maschile. E su questo cammino importante si è diretta la stessa Emily Ratajkowski, le cui piattaforme social sono di sovente prese d'assedio da insulti e commenti esagerati. La modella ama mostrare la sua fisicità e la sua innegabile sensualità, in modo naturale, spontaneo, professionale e mai volgare.

Di passaggio dal Regno Unito, ha concesso alcune interviste a tema, ringraziando apertamente l'attrice britannica per il suo esempio molto forte. Quindi affiancandola in questo percorso, condividendo il suo pensiero. La modella ha ribadito di credere nella sessualità, una forte forma di espressione da celebrare naturalmente e non da attaccare e denigrare.