Emma Marrone canta con due ragazzi con la sindrome di Down, il post: "Sono due elettori Pd"

Il commento di un utente online scatena la bufera

Dopo l'ospitata-TV a C'è posta per te, trasmessa sabato sera su Canale 5, sono apparsi alcuni commenti critici online e non solo su Emma Marrone, che aveva fatto parlare di sé per il monito politico lanciato ad Eboli in tour al grido di "Aprite i porti". Questa volta, a finire nella gogna mediatica sono stati i suoi giovani fan, i due ragazzi che hanno avuto la fortuna di incontrare la loro beniamina al people-show di Maria De Filippi. I due giovani sono stati definiti "elettori del Pd", con accezione probabilmente dispregiativa alla definizione stessa, in un post che ha indignato il consigliere del Comune di Napoli Pd.

Emma, il consigliere del Comune di Napoli si schiera dalla parte dei portatori di handicap

A margine dell'ospitata televisiva registrata da Emma Marrone nello studio televisivo di C'è posta per te, si è espresso, pare in un post discriminatorio, un tale Pier Luigi Tosti, che ha definito pubblicamente i due fan sorpresi dalla Brown in TV "elettori del Pd". "A scanso di equivoci io andrei fiero se questi due splendidi ragazzi votassero per il mio partito, così come sono preoccupato che esistano persone come questo Pier Luigi a cui è data l’opportunità di scrivere", ha controbattuto il consigliere del Comune di Napoli Pd, Federico Arienzo, che, stando a quanto è stato riportato da Il Mattino, ha voluto difendere a spada tratta i fan di Emma Marrone, probabilmente derisi via social con la cattiveria tipica di chi può dirsi un leone da testiera. Dall'altra parte c'è chi invece ritiene che il vero handicap della società odierna sia il fatto di intendere la disabilità come un'offesa, un insulto.

Intanto, Matteo Salvini, il leader della Lega, ha fatto sapere che, nonostante le divergenge di pensiero politico riscontrate con Emma Marrone, andrebbe volentieri a vedere l'artista in concerto, mettendo a tacere tutte le malelingue che circolano online sul conto del vicepremier.