Enrico Ruggeri: "Unioni civili? Mi sono espresso coi nastri colorati"

Il cantante: "Non ho ancora un'idea sulla stepchild adoption"

Sul palco dell'Ariston anche Enrico Ruggeri si è esibito mostrando i nastri arcobaleno in favore delle unioni civili.

"L'idea di esibirsi con una coccarda arcobaleno serpeggiava e a me è sembrato un modo sorridente (e nel mio caso è anche una citazione a Steven Tyler) e non autoreferenziale di esprimermi su un tema di cui si dibatte abbastanza", ha spiegato oggi il cantante, "Io non ero il primo a farlo e so che altri artisti non erano al corrente di questa idea, l'hanno saputo dopo". Ma poi precisa: "Per le stepchild adoption ho il coraggio di dire che non ho un'opinione precisa, mentre per tutto il resto non si parla di diritti ma di semplice logica. Mi sembra che non ci sia neanche da discutere, forse iniziare a dividere in due il problema e risolvere quello logico è già il primo passo". E ancora: "Stare in un orfanotrofio per un bambino è la cosa peggiore, ma non mi sono ancora fatto un'idea su questo argomento, non so se sono all'altezza di dare un giudizio. Quando hai voglia di adottare un bambino sei già legittimato a farlo, anche solo per il fatto che lo desideri. Quando si scopre che non ti droghi e non sei pedofilo il problema si dovrebbe chiudere in 10 giorni. Sapere che non esistono più gli orfanotrofi mi sembra già un successo".

Commenti

ziobeppe1951

Mer, 10/02/2016 - 19:47

Anche questo va dove tira il "grano"

laura bianchi

Mer, 10/02/2016 - 19:51

Perchè solo adesso ci si preoccupa degli orfanotrofi, che esistono da una vita: se non proibiti quasi un'impresa per gli eterosessuali????? piantatela prime donne.