Eros e Fibra al concertone di Radio Italia

Dopo il successo dello scorso anno, Radio Italia fa il bis. Il Concertone sarà gratuito ed è stato organizzato nell'ambito degli Expo Days 2013

Dopo il successo dello scorso anno, Radio Italia fa il bis. L'11 maggio a partire dalle 20, in Piazza del Duomo a Milano, Eros Ramazzotti, Zucchero, Antonello Venditti, i Negramaro, Raf, Cesare Cremonini, Alessandra Amoroso, gli Stadio, Fabri Fibra, Nek e Marco Mengoni saliranno sul palco per una nuova edizione di RadioItaliaLive - Il Concerto, insieme alla Sanremo Festival Orchestra diretta dal Maestro Bruno Santori.

Il Concertone sarà (come sempre) gratuito ed è stato organizzato nell'ambito degli Expo Days 2013"E' stato un evento talmente bello, quello dello scorso anno, che ci sembrava davvero un peccato dover aspettare un altro anniversario", spiega Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia.

RadioItaliaLive - Il Concerto sarà trasmesso in contemporanea anche su Youtube, su Radio Italia, sul canale Radio Italia TV, sull'applicazione per smartphone iRadioitalia, sul sito Radioitalia.it e sui social network del gruppo. "Paola Gallo, inviata speciale nel backstage, la sera del concerti coinvolgerà tutti i cantanti condividendo media esclusivi sui nostri social", dice Marco Pontini, Direttore Generale Marketing e Commerciale Radio Italia.

"Su Twitter è attivo da giorni un hashtag ufficiale, #radioitalialive, attraverso il quale i nostri talent, gli artisti e tutto il pubblico possono interagire. Ma la pagina Facebook di Radio Italia sarà la vera anima social dell'evento. In occasione del concerto, infine, lanceremo ufficialmente la nostra nuova pagina Pinterest".

L'anno scorso l'evento fu seguito complessivamente da oltre 1 milione e 200mila spettatori. E quest'anno? Intanto, per ingannare l'attesa, una serie di eventi prepareranno il Concertone fin già dal giorno prima: dalle prove dei cantanti allo show organizzato dai dj di Radio Italia, fino al tanto atteso flashmob basato sul videogioco "Just Dance 4" e che sarà accompagnato dalle note di "Cercavo amore" di Emma. Al pubblico il compito di studiare la coreografia su RadioItalia.it e di ballare insieme a 100 ballerini del MAS.