Eurovision, Mahmood si esibirà per ventiduesimo: perché è un vantaggio

Mahmood canterà "Soldi" nella finale di domani dell'Eurovision Song Contest 2019: ecco cosa c'è da sapere e come funziona il meccanismo di voto

Mahmood pronto alla finale dell’Eurovision Song Contest 2019.

Secondo la scaletta riportata da EuroFestivalNews, il concorrente italiano si esibirà per ventiduesimo con la sua hit “Soldi”, che ha precedentemente trionfato al Festival di Sanremo. Si tratta di un vantaggio per il cantante: essendo uno degli ultimi in gara - in totale ci saranno 26 esibizioni dei concorrenti - è molto più vicino, temporalmente parlando, al televoto. Con molto probabilmente, il pubblico avrà modo di ricordare più facilmente performance e canzone.

“Soldi” - che ha avuto direttamente l’accesso in finale, poiché la nazione di riferimento fa parte delle cosiddette Big Five, ossia le organizzatrici della kermesse - potrà essere votata da tutti i Paesi tranne che dall’Italia, come il regolamento prevede.

Naturalmente Mahmood dovrà fare i conti con i favoriti, anche se i bookmaker lo danno nella top 5. Come riporta Adnkronos, il vincitore potrebbe essere l’olandese Duncan Laurence, che viene dato a 2,85 dalle agenzie di scommesse. Secondo posto per il russo Sergey Lazarev, dato a 5, che nell’edizione di tre anni fa si classificò terzo. Bene anche la Svezia con John Lundvik, dato a 6. Mahmood è invece dato a 13, quindi al quarto posto. In scaletta i Paesi Bassi sono però al dodicesimo posto, la Russia al quinto e la Svezia al nono. Le quattro nazioni che si esibiranno dopo l’Italia sono Serbia, Svizzera, Australia e Spagna.

Il voto si avvale di due espressioni che hanno lo stesso peso ognuna al 50%, una di esperti che fanno parte dell’industria musicale - ma che non hanno preso parte alle due precedenti edizioni dell’Eurovision - e quella che invece si avvale del televoto da casa.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?