Eurovision Song Contest: chi sfiderà Francesco Gabbani in finale?

L'edizione 2017 dell'Eurovision Song Contest è ormai agli sgoccioli: in attesa di conoscere chi sarà il vincitore, ecco quali sono le nazioni che sabato 13 maggio sfideranno in finale Francesco Gabbani con Occidentali's Karma

Manca ormai pochissimo alla finale dell’Eurovision Song Contest 2017: tra poco più di 24 ore sarà svelato il nome del vincitore della 62ª edizione del concorso che vede per l’Italia il brano vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo Occidentali’s Karma di Francesco Gabbani.

Scenderanno dunque sul palco dell’International Exhibition Centre di Kiev gli esponenti di ben 26 nazioni, di cui 20 selezionate nelle due semifinali di martedì e giovedì e 6, ovvero Italia, Francia, Germania e Regno Unito, Spagna e Ucraina, entrati di diritto nella rosa di coloro che sabato si esibiranno per portare a casa non solo il primo posto del concorso canoro ma anche l’onore - e l’onere - di ospitare l’evento il prossimo anno.

I dieci brani scelti dai votanti delle nazioni partecipanti all’Eurovision Song Contest 2017 chiamate al voto ieri 11 maggio che sfideranno la canzone presentata da Gabbani dato per favorito dai principali bookmaker dopo aver raccolto numerosissime critiche favorevoli e meno sul web e sulle testate europee, saranno dunque quelli di Austria, Romania, Paesi Bassi, Ungheria, Danimarca, Croazia, Norvegia, Bielorussia, Bulgaria e Israele. Queste si aggiungeranno alle vincitrici della prima serata del 9 maggio, ovvero Svezia, Australia, Belgio, Azerbaigian, Portogallo, Grecia, Polonia, Moldavia, Cipro e Armenia.

Tra le esibizioni più attese, oltre al simpatico gorilla danzante di Gabbani, è impossibile non citare quella del portoghese Salvador Sobral, altro grande favorito che ha incantato il pubblico con un commovente brano dalla poesia tipica del fado, Amar pelos dois, insieme alla belga Blanche con l’intensa City Lights. Originali in molti aspetti e anche per questo apprezzati dai telespettatori e sui social network, saranno sotto i riflettori ancora una volta Ilinca, insieme ad Alex Florea, con Yodel it! direttamente dalla Romania nonostante il forte richiamo ai canti alpini della tradizione germanofona e i moldavi SunStroke Project che, con la loro Hey Mama!, hanno fatto ballare l’intera platea a suon di coreografie pruriginose e assoli di sax dal gusto eighties.

Attenzione per chi seguirà in diretta la finalissima: a differenza delle semifinali, la serata conclusiva verrà trasmessa a partire dalle ore 21 da Rai 1 con il commento di Federico Russo e Flavio Insinna. Ritorna così per il secondo anno consecutivo il duo che nel 2016 aveva commentato in diretta da Stoccolma l’edizione 2016 dell’Eurovision Song Contest, raccogliendo il testimone di Andrea Delogu e Diego Passoni, in forze per Rai 4 durante le prime due serate della kermesse canora.