L'Eurovision premia l'antirussa. Mosca non ci sta: "Annullare"

La 61esima edizione di Eurovision Song Contest è stata vinta da Jamala, cantante dell'Ucraina

La 61esima edizione di Eurovision Song Contest è stata vinta da Jamala, cantante dell'Ucraina. Medaglia d'argento per l'Australia, bronzo per la Russia. Al 16esimo posto Francesca Michielin, che ha partecipato al posto degli Stadio, vincitori del Festival di Sanremo, ma che hanno rinunciato al concorso musicale europeo. Il brano di Jamala, "1944", è decisamente anti-russo e affronta il tema di una tragedia che ha coinvolto anche la nonna della cantante 35enne: le deportazioni di massa, ordinate da Stalin, dei tatari di Crimea, la penisola annessa dalla Russia nel 2014 dopo l'inizio della crisi politica in Ucraina, con la conseguenza di un lungo braccio di ferro tra Mosca e l'Occidente.

Jamala, al secolo Susana Jamaladinova, ha vinto con 534 punti, ottenuti dalla combinazione dei voti della giuria e del pubblico. L'Eurovision Song Contest 2016, andato in scena alla Globe Arena di Stoccolma, è stato trasmesso in 50 paesi nel mondo, compresi Stati Uniti e Cina. La competizione nella Globe Arena di Stoccolma è stata la più politica degli ultimi anni. Eccezionalmente l'organismo che supervisiona il festival, l'Unione europea di Radiodiffusione, ha deciso di ammettere una canzone dai contenuti politici, nonostante le proteste russe.

"Un’esibizione e una vittoria incredibile, tutta l’Ucraina ti ringrazia di cuore, Jamala", ha dichiarato il presidente ucraino, Petro Poroshenko, su Twitter. Ma dalla Russia i pareri sono opposti. E alcuni media russi chiedono l’annullamento dei risultati della competizione di Stoccolma.

Commenti

montenotte

Dom, 15/05/2016 - 10:45

Prima pagina di "TV Sorrisi e Canzoni" : E adesso conquisto l'Europa.Chissà forse era meglio se stavi zitta. I proclami alla tua età e con una canzone adatta solo per Sanremo sono indice di superficialità ed inesperienza. Cara Francesca ritorna con i piedi per terra e fatti consigliare prima di parlare.

Milko62

Dom, 15/05/2016 - 10:47

Ieri sera ho ascoltato qualche canzone, le prime sei fino a Francesca Michielìn e poi qualche altra a sprazzi. Purtroppo la nostra gióvane concorrente, forse per la tensione nervosa, era quasi costantemente calante sul pezzo, rispetto all'orchestra, a volte anche d'un quarto di tono. Quindi, ahimé, non ha meritato di più.

occhiotv

Dom, 15/05/2016 - 12:02

La mia domanda è questa " quale grande mente" ha potuto scegliere questa canzone italiana per rappresentarci. Io appena seppi che avevano preso questa decisione, pronosticai quello che poi è successo. Niente contro la Michelin ma la canzone specialmente in un contesto internazionale doveva avere "qualcosa". Non mi risulta neanche che in Italia abbia scalato le classifiche.

GianniGianni

Dom, 15/05/2016 - 14:51

occhiotv allora quale canzone uscita nel 2016 dovevamo mandare in gara?

indiana joe

Dom, 15/05/2016 - 16:08

Ho seguito solo la premiazione, ascoltando la canzone (si fa per dire) di questa poveretta. Non riesco a capire se si trattasse di una canzone o di un canto delle prefiche (le donne greche prezzolate che piangevano e cantavano ai funerali....). Credo che la Russia si sia incazzata proprio per questo e non per un presunto anti Roshkaja. Peraltro mi chiedo se ho compreso bene: era o non era l'Eurofestival, ah? E che c@@@o c'entravano l'Australia e la Cina, ah?

Cheyenne

Dom, 15/05/2016 - 16:31

IL PREMIO PINOCCHIONE SPETTA PERO' DI DIRITTO A RENZIE IL FARLOCCO

aitanhouse

Dom, 15/05/2016 - 17:59

soliti polpettoni televisivi propinati ad un pubblico distratto e non cosciente che una banda di parapolitici prezzolati sta stracciando i suoi soldi in spettacoli indegni, destinati solo a condizionare chi naviga nell'ignoranza ed a proporre un'europa che è perfetta negazione della realtà.

Anonimo (non verificato)

mauriziosorrentino

Dom, 15/05/2016 - 18:35

Luca Romano,fai un articolo che perora la posizione russa e appena uno cerca di spiegare un po' le cose lo banni?Qual'è la logica ? ...Bisogna dire qualcosa,ma non far capire troppo?

Anonimo (non verificato)

Kamen

Dom, 15/05/2016 - 19:29

La scelta dell'Eurovision Song Contest è del tutto simile ad alcune scelte nell'assegnazione del Premio Nobel (Fò,Obama....).

mauriziosorrentino

Dom, 15/05/2016 - 19:49

Certo, che elezioni politiche ,in occidente,non rispettino la volontà del popolo,è cosa emersa purtroppo clamorosamente,vedi vari referendum sulla costituzione europea,Grecia,Portogallo,Monti ,Letta,Renzi(un nominato che modifica radicalmente la costituzione). Ma che non la rispettino anche i concorsi canori,era da aspettarselo,ma non era conclamato. La giuria"professionale" ha ribaltato le preferenze dei popoli che hanno votato così: 9 a favore degli artisti russi e 4 a favore degli ucraini. Se poi vediamo che nel 2014 vinse una cantante ucraina che sosteneva maidan e diceva che se non se ne fosse andato Yanukovich,si sarebbe data fuoco in piazza....,nel 2015 la donna barbuta,in promozione dell'ideologia gender e quest'anno una tatara di crimea che ricorda le deportazioni di Stalin...tutto all'insegna del trionfo dell'arte!!!(sic).

andri75

Dom, 15/05/2016 - 21:03

Quante falsità : nessuna cantante Ucraina nel 2014 ha vinto il concorso. L'ultima vittoria Ucraina risale al 2004. La Russia non è arrivata neppure seconda ma bensi terza. Questo concorso non è più solo Europeo da anni ed è il più importante concorso canoro esistente con oltre 200 milioni di spettatori. Anche la notizia riportata sul fatto che la Giuria avrebbe permesso una canzone politica è una falsità in quanto il regolamento non prevede nessun limite a canzoni di natura storica e la deportazione e lo sterminio dei Tatari da parte di Stalin è storia, probabilmente il nano Putin continua ad avere un complesso di inferiorità nei confronti di Stalin, figura a cui vorrebbe aspirare senza successo. Peraltro voi del giornale sostenete, come la Corea del Nord e pochissimi altri, che la Crimea sia Russa e quindi dovreste essere felici : Jamala è originaria della Crimea.

swiller

Dom, 15/05/2016 - 21:49

Jamala la nazzista Ucraina.

yulbrynner

Dom, 15/05/2016 - 21:58

io ho ascoltato solo le canzoni troppa coreografia anche se bella x i miei gusti , molto belli gli effetti speciali del concorrente russo, non mischio politica e canzoni, non so che c'entri l'australia all'eurovision allora lo chiamino intenational song contest.. l'australia non c'entra un piffero con l'europa

roberto zanella

Lun, 16/05/2016 - 00:11

....ormai è evidente che gli USA sono in tilt di fronte a un Putin che sta diplomaticamente e con l'aviazione conquistando il Medio Oriente ..pensa tu come sono ridotti far vincere l'Ucraina se non fosse perchè sarebbe clamorosa , gli USA farebbero vincere l'Isis ....

FRANCO1

Lun, 16/05/2016 - 00:31

L'hanno fatta un po sporchina .. come certi Nobel!!! :-)

massimopa61

Lun, 16/05/2016 - 01:46

Politica a parte la canzone e la cantante Ucraina facevano pena.

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Lun, 16/05/2016 - 07:06

Susana Jamaladinova e' di origine tatara da parte di padre e armena da parte di madre. E' nata in Kirghisia. E pertanto e' una perfetta ucraina antirussa, ovvero con radici indefinite e nazionalita' incerta (nazionalita' non cittadinanza). La vincitrice ideale in questa europa senza patria e senza identita' che non riesce a tener fuori il "politicamente corretto" neppure dalla musica leggera.

rokko

Lun, 16/05/2016 - 18:04

I russi hanno poco da polemizzare sulla vincitrice, l'hanno votata in maggioranza gli europei e dunque c'è poco a recriminare. Piuttosto, un po' di polemica si potrebbe fare sul sistema di voto, penso che ai russi sia toccata la stessa fregatura capitata l'anno scorso a "Il Volo". In pratica, il voto della giuria viene composto in ogni nazione con un numero minimo di giurati (6), che debbono esprimere un voto da 1 a 20 su tutti i partecipanti, e poi si fa una media fra i voti dei vari giurati. Questo sistema permette il cosiddetto "voto contro", infatti basta che un giurato ti abbia sui maroni o ti voglia ostacolare, ti mette 1 e magari scivoli al quarto o quinto posto anche se tutti gli altri ti hanno dato 20. A mio parere, o si aumentano in modo spropositato i giurati o si toglie la possibilità di votare contro, ad esempio consentendo a ciascun giurato di scegliere solo i primi 3 o 5 concorrenti. Meglio ancora sarebbe abolire i voti delle giurie e considerare il solo televoto.