Il favoloso Potter

Ci sono alcuni critici (uso questo termine che disapprovo anziché quello corretto di giornalista musicale) che parlano male di Chris Potter, certamente ignorando che è più facile criticare che costruire un giudizio positivo. A loro consiglio l'ascolto di questo album appena uscito nei negozi specializzati. È molto bello anche per merito di David Virelles pianoforte, Joe Martin contrabbasso e Marcus Gilmore batteria. Subito dopo ha avuto luogo la partecipazione dello stesso quartetto al Festival Vicenza Jazz tuttora in corso. Lungi dal fare un concerto fotocopia del cd, Potter vi ha aggiunto due improvvisazioni favolose che hanno confermato il suo altissimo livello.