Fedez attaca il sindacato di polizia: "Io invertito? Voi avete difeso gli assassini di Aldrovandi"

Il rapper risponde (ancora) alle polemiche social riguardo le sue affermazioni favorevoli al corteo No Expo

La somma di Twitter e Fedez dà un unico risultato ormai: la polemica. Infatti, dopo la bufera che si è creata quando il cantante ha criticato la disparità di trattamento da parte dei poliziotti verso i manifestanti in due proteste diverse. Da una parte il corteo di No Expo, formato black bloc in tuta nera, che il primo maggio ha messo a ferro e fuoco la città di Milano e le proteste a Bologna contro il premier Matteo Renzi alla Festa dell'Unità.

Il rapper aveva cinguettato: "Milano Black Bloc in totale libertà di agire, oggi Bologna donne precarie caricate dalla polizia. Invertito gli ordini?". A rispondergli è il sindacato di polizia Coisp: "Senti da che pulpito! Di "invertito" c'è solo qualcos'altro". Ma, come era fin troppo prevedibile, aFedez non è andata giù la risposta: "Specifichi, sarei io l'invertito? Siete lo stesso sindacato di polizia che ha difeso gli assassini di Aldrovandi giusto?".

Commenti

eloi

Gio, 14/05/2015 - 16:59

A quandi una supertassa ai tatuati rapportandola al cmq.