Ferrara non fa «Radio Londra»: è infuriato con Raiuno

La striscia Qui radio Londra di Giuliano Ferrara è saltata anche ieri sera, per volontà dello stesso giornalista stizzito con la direzione di rete. Il programma-pillola di Ferrara in onda dopo il Tg1 doveva fare il debutto stagionale lunedì sera: sarebbe stato lo stesso direttore de Il Foglio a prendere la decisione di non registrare il suo intervento. L'altro ieri il direttore di Raiuno Mauro Mazza aveva deciso di non trasmettere la prima puntata, in quanto era stata registrata prima delle dimissioni di Renata Polverini e a suo avviso conteneva affermazioni ormai superate dagli eventi. Ferrara invitava la presidente a dimettersi, ma lei lo aveva appena fatto. A Ferrara questa decisione non è piaciuta: il giornalista ha minacciato di far saltare definitivamente il programma e chiesto di incontrare il direttore generale Luigi Gubitosi. Il contrasto tra il giornalista e il direttore di Raiuno non è nuovo: Mazza già nella passata stagione aveva proposto di spostare il programma all'ora di pranzo per evitare di penalizzare gli ascolti serali, ma Ferrara aveva rifiutato la proposta. Il direttore del Foglio è sempre stato categorico: «O mandano in onda il mio parere così com'è oppure faccio a meno di farlo, a me non cambia nulla». Il giornalista non ha incontrato ieri il dg, ma potrebbe farlo oggi. Dunque, dall'esito dell'incontro dipende la decisione di chiudere il programma.

Commenti

maurizio.fiorelli

Mer, 26/09/2012 - 19:15

Mi auguro che il programma continui, é sempre molto interessante e spesso tratta argomenti su cui riflettere anche se non si é sempre d'accordo.Auguri a Giuliano Ferrara

Giovanmario

Gio, 27/09/2012 - 17:54

vogliamo giuliano.. abbasso i comunisti invidiosi di rai1 (hai voglia di dirlo anche per le altre due reti!!)