Festival di Glastonbury 2016: spunta una petizione contro i Coldplay

Primi headliner del Glastonbury Festival 2016, evidentemente la presenza dei Coldplay non è stata digerita da qualche appassionato. Su Change.org è stata lanciata infatti una petizione per chiedere l'annullamento del concerto

Reduci dall'half-time show del Super Bowl insieme a Beyoncé e Bruno Mars, la band britannica dei Coldplay sarà tra gli headliner del Glastonbury Festival del prossimo giugno. Proprio Chris Martin e soci, dopo mesi e mesi di insistenti voci sui media, sono stati ufficialmente confermati nello spazio che chiuderà la manifestazione, domenica 26 giugno, dagli organizzatori del Festival.

Benché tra le formazioni più seguite degli ultimi anni, evidentemente non tutti gli appassionati del Glastonbury, tra i più importanti Festival musicali del panorama tanto britannico quanto mondiale, hanno apprezzato la presenza dei Coldplay sul palco. In tal senso, proprio ieri è stata lanciata una petizione su Change.org che chiede ai direttori del Festival di annullare l'ospitata in pompa magna della band di Chris Martin.

Una volontà, quella dei firmatari – attualmente sono poco meno di 300 le persone che hanno sottoscritto la petizione - che viene messa nero su bianco fin dal titolo della petizione: “Cancellate il concerto da headline dei Coldplay e invitate una vera rock band”. Ma le parole al vetriolo non sono finite qui: “I Coldplay sono un insulto ai fan della musica in tutto il mondo. Spendiamo centinaia di sterline per essere al Glastonbury, quindi ci aspettiamo un certo livello di intrattenimento. Cancelliamo quest'ingiustizia musicale ora!”, scrive Felicity Martin, l'utente che ha lanciato la petizione online.

Nonostante tutto, non è la prima volta che i Coldplay sono ospiti del Glastonbury Festival. La band di Chris Martin, infatti, ha già partecipato alla manifestazione – il cui palco è stato calcato negli anni anche da David Bowie, The Cure, Oasis e Pulp – nel corso delle edizioni del 2002, del 2005 e del 2011.