Il fidanzato di Nina Moric: "Bomba carta? Non c'entro"

Il fidanzato della Moric: "L'ho presa con una risata. Anche Nina? Lei più di me. Anche lei pensa che sia solo un modo per far parlare del processo"

"C'è poco da dire su questa vicenda. Mi sembra abbastanza ovvio che sia un tentativo per far parlare di qualcosa. Per me, lo ha detto per far parlare del processo. L'ho presa con una risata. Anche Nina? Lei più di me. Anche lei pensa che sia solo un modo per far parlare del processo". Così Luigi Mario Favoloso, fidanzato di Nino Moric, l'ex moglie di Fabrizio Corona, intervistato a Pomeriggio 5, su Canale 5, dopo che ieri in aula a Milano l'ex fotografo dei vip, sotto processo per intestazione fittizia di beni, frode fiscale e violazione delle norme patrimoniali, avrebbe accusato Favoloso di aver messo una bomba carta sotto casa sua lo scorso 15 agosto.

"Non mi hanno ancora chiamato gli avvocati per andare a testimoniare. Se lo faranno, andrò in tribunale. Per me è un'opportunità e non un danno", ha aggiunto il fidanzato della modella. E ancora: "Io ho telefonato alla mamma di Fabrizio e alla Persi, ma non le ho mai minacciate. Fabrizio Corona non mi ha denunciato. Ora Nina sta bene, lavora, fa tante cose e credo che un obiettivo sia mettere un po' di veleno nella vita degli altri. La settimana prima aveva tirato in ballo Belen, dicendo che aveva fatto dei soldi con lui. Francesca Persi l'ho vista una volta in compagnia di Corona. Al telefono le ho detto una volta di convincere Fabrizio a dare il bambino a Nina".