La Fiducia è l'arma di chi vince

Si perde nelle nebbie delle prime albe, l'abbandono dell'Umanità alle braccia ottimiste e confortanti della #Fiducia. Strumento più utile della debole lancia e della tenera pietra, le fortificava entrambe, avvolgendole della sua potenza. Come avrebbe potuto, un piccolo uomo, abbattere un pachiderma con un bastone e una pietra levigata, se non avesse avuto, dentro di sé, imperante e divina, la #Fiducia? E quando avrebbe vinto le battaglie contro i nemici, se la #Fiducia non avesse irrobustito l'armatura del coraggio? Sarebbero caduti i potenti, con le rivoluzioni, se il popolo affamato non avesse ingoiato acqua e #Fiducia, prima di abbattere le porte delle fortezze? E Dio, nostro Padre, non ci ha, forse, insegnato ad avere #Fiducia in Lui, invisibile e impalpabile? La #Fiducia è compagna di viaggio per chi esplora, ricerca, dubita. Per chi pensa. Per chi decide e fa. Alla #Fiducia si consegnano animali, piante, uomini e governi che credono in sé. Solo i presuntuosi non conosco la #Fiducia: per essi è sufficiente l'arroganza, vizio immondo più della violenza, di cui è padre e madre insieme. Consegnarsi docili alla #Fiducia, invece, distende i nervi e procura salute e benessere. Ditelo al Palazzo...