Il figlio di Cicciolina: "Mi piacerebbe fare il pornoattore. Con Rocco me la gioco"

Il figlio di Cicciolina ha parlato della sua vita e del suo futuro ai microfoni de La Zanzara. E tra un argomento e l'altro ha confessato di avere tutte le carte in regola per fare l'attore porno

Dopo il triste sketch nello studio di Domenica Live di due settimane fa, torna a parlare il figlio di Cicciolina e ai microfoni de la Zanzara parla del suo possibile futuro da pornoattore.

Ludwig Koons è senza peli sulla lingua e dopo aver spiegato ancora una volta che "i ricchi non siamo noi con il vitalizio di mia madre da due mila euro al mese, che poi non sono nemmeno duemila", parla della sua vita e del suo futuro. "Io - dice il figlio di Cicciolina - solo 500 li spendo per i cani perché ho un allevamento. Con altri 500 ci mangio. I ricchi sono gli altri che prendono 10mila euro al mese. Con quei soldi mi madre ci campa. Io faccio l’Accademia di Belle Arti e cerco lavoro. Abbiamo avuto spesso problemi economici, mia madre ha dovuto pagare gli avvocati per le cause".

Il figlio di Cicciolina continua e, dopo aver spiegato che il padre gli versa una piccola somma di mantenimento anche "se non mi dà quello che mi aspetterebbe", aggiunge: "Mia madre ha detto una cosa vera che non mi prendono a fare i reality. Di provini ne ho fatti molti. Non mi prendono perché mia madre è Cicciolina, è una donna scomoda".

E quando gli viene domandato se gli piacerebbe fare il pornoattore, la risposta spiazza tutti. "Come no, certo che lo farei - ribatte -. Ho tutte le qualità per farlo. Da piccolo mi ha cresciuto una ragazza. Mi ha fatto un po’ da madre. Dopo di lei sono migliorato, insomma avete capito. Dotazione? Se Rocco Siffredi vuole ci mettiamo su un tavolino e ci mettiamo a confronto. Lui non è poi così dotato, era meglio John Holmes. Con Rocco me la gioco".

Il figlio di Cicciolina conclude l'intervista con un elogio alla madre. "Io sono orgoglioso dei porno di mia madre - dice -. Lei non è l’ultima stronza che passa. Ha fatto tante battaglie nella vita, ha cambiato la sessualità degli italiani. E’ stata votata dalla gente con le preferenze, meglio una pornostar in Parlamento dei politici di oggi".