Fresu e il «Mare nostrum»

Il primo capitolo di Mare nostrum uscì nel 2007 ed ebbe un esplosivo successo di pubblico e critica. Come non amare la cosmopolita originalità della tromba di Paolo Fresu, della fisarmonica di Richard Galliano e dell'impressionismo nordico (seppur legato al jazz afroamericano) di Jan Lundgren. Il disco, coi profumi del mar Mediterraneo e dintorni, fu accompagnato da almeno 200 concerti (entusiasmanti e vivaci) in giro per il mondo. Ora è arrivato il momento del secondo capitolo, un incontro creativo di suoni, profumi e colori addirittura più intenso del precedente, con ficcanti incursioni nel boogie (Leklat) e citazioni classiche (Si dolce è il tormento dai madrigali di Monteverdi) alle miniature di Satie (Gnossieme N.1).