Frisell in solitudine

Meraviglioso. Si potrebbe definire subito, con questo aggettivo semplice ma efficace, il giudizio su questo cd di Bill Frisell, da chi conosca e apprezzi questo straordinario chitarrista acustico, che verso la fine degli anni Settanta, cominciò ad affermarsi sulla scena jazz. Frisell dice di sé: «Sono nato nel Maryland, a Baltimora ma sono cresciuto nel Colorado. E benché non possa citare un solo chitarrista di questo Stato che mi abbia influenzato, il loro suono era intorno a me e ne sono rimasto impregnato». A ciò si aggiunge un pedale che gli permette di controllare il volume sonoro con un'infinità di sfumature. Qui Frisell propone 16 brani eseguiti in totale solitudine, con mirabile maestria.