Fuocoammare candidato alla nomination all'Oscar

La Commissione di Selezione per il film italiano da candidare all'Oscar istituita dall'Anica ha scelto il flim di Rosi per la notte delle statuette del cinema

La Commissione di Selezione per il film italiano da candidare all'Oscar istituita dall'Anica, su invito della 'Academy of Motion Picture Arts and Sciences', riunita davanti a un notaio e composta da Nicola Borrelli, Tilde Corsi, Osvaldo De santis, Piera Detassis, Enrico Magrelli, Francesco Melzi d'Eril, Roberto Sessa, Paolo Sorrentino e Sandro Veronesi, ha designato 'Fuocoammare' di Gianfranco Rosi a rappresentare il cinema italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese. L'annuncio delle nomination è previsto per martedì 24 gennaio 2017, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà al Dolby Theatre di Los Angeles domenica 26 febbraio 2017. Il film sui migrant dunque rappresenterà il nostro Paese nella notte delle statuette. Il film sbarcherà negli Stati Uniti il prossimo 21 ottobre. Fuocammare è stato inoltre fortemente sponsorizzato da Maryl Streep che a Berlino, dove il film vinse l'Orso d'oro, lo aveva definito un "film da Oscar" . Negli Stati Uniti la pellicola verrà accompagnata da una retrospettiva sull'opera del regista al Lincoln Center di New York.

Commenti

manfredog

Lun, 26/09/2016 - 13:52

Non avevo il benché minimo dubbio; io non scommetto mai, ho paura delle scommesse, non ho il cosiddetto coraggio, ma qui avrei scommesso uno stipendio (1000 euro!!-e sono un fortunato !!). mg. p.s.: a parte il tema, è comunque un film documentario (docufilm proprio non mi piace), e non è nemmeno un granché (l'ho visto più di una volta), però in 'America' ha in ogni caso buone probabilità di vincere !!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Lun, 26/09/2016 - 13:53

Queste kermesse dimostrano tutto il valore che hanno! Fuocoammare è il film del momento, che sostiene le idee che vanno sostenute, e che ovviamente offre una visione dei fatti ben costruità e studiata. Più o meno come guardare un telefilm di Chuck Norris e pensare che in Texas le cose vadano davvero così... La realtà è un'altra cosa.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 26/09/2016 - 13:58

Ma guarda, ancora un film che parla di migranti, naufraghi, Lampedusa, magari con il Papa che getta corone di fiori in mare, grida “Vergogna” ed invita all’accoglienza perché “Sono nostri fratelli”. Toccante: proprio da toccarsi. E viene scelto per rappresentare il cinema italiano; chissà se per meriti artistici o umanitari. Se non dovesse vincere l’Oscar, sono certo che riceverà almeno una medaglietta benedetta da Papa Bergoglio. Se poi ci fossero buone probabilità di vincere la statuetta, state certi che il giorno stesso arriverebbe a Los Angeles Matteo Renzi per mettersi in prima fila, a favore di telecamere, vicino a Rosi, scattare foto, rilasciare interviste e dichiararsi orgoglioso del cinema italiano.

linoalo1

Lun, 26/09/2016 - 17:22

Basta avere pazienza!Prima o poi,l'Oscar,lo regaleranno anche all'Italia!!!!

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Lun, 26/09/2016 - 19:57

Hanno rovinato l'Italia e ti compensano con la nomination . Poveri noi cornuti e mazziati !

antonmessina

Lun, 26/09/2016 - 20:03

VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!

DIAPASON

Lun, 26/09/2016 - 23:34

Fatti trasportare dalla corrente senza far molto rumore, un oscar o un nobel qualunque non te lo nega nessuno.