FuoriSerie

Avolte in una serie bisogna avere il coraggio di buttarla sul divertimento puro. È quello che fa la nuova fiction che andrà in onda da venerdì su Sky Uno HD: Le avventure di Hooten & the Lady. È un action drama archeologico sulle orme delle avventure di Indiana Jones. I protagonisti sono Ulysses Hooten, un americano scavezzacollo che vive di espedienti e al limite della legge (interpretato da Michael Landes) e Lady Alex Lindo-Parker, curatrice del British Museum. Una archeologa precisina ma con l'avventura nel sangue che si rifiuta di farsi incatenare al suo ufficio nel museo ( interpretata da Ophelia Lovibond) . I due si incontrano nel bel mezzo della giungla amazzonica (per la precisione legati a un albero da una tribù di indios arrabbiatelli) e dal loro incontro nasce una sequela di avventure dove la loro incompatibilità di carattere fa da combustibile alla trama. Niente di nuovo sotto il sole, ma il plot ingenuo regala comunque una certa dose di divertimento se non lo si guarda in modo smaliziato. E c'è anche un certo gusto del grand tour: ognuno degli 8 episodi è ambientato in una location differente. Si parte dall'Amazzonia, dove i due esploratori si imbattono in El Dorado, ci si spingerà fino all'Egitto, per trovare la tomba di Alessandro Magno. E si passerà anche da Roma.

Anche se la serie gioca con la Storia, come è giusto che sia, devono essersi serviti di consulenti bravini. Nel primo episodio la vicenda parte dalla ricerca dell'archeologo inglese Percy Harrison Fawcett sparito mentre dava la caccia all'Eldorado nel Mato Grosso (1925). Bene la storia di Fawcett è verissima e ancora non si sa dove sia finito.