FuoriSerie

Ve ne avevamo parlato mentre era in lavorazione ora Riviera è arrivata sugli schermi di Sky Atlantic. Cosa vi regala questa produzione originale sky che va in onda contemporaneamente in 5 Paesi (Regno Unito, Irlanda, Italia, Germania ed Austria)? Innanzitutto belle immagini. Anzi diciamo immagini lussuose. La vera protagonista, quella che recita meglio, è la Costa Azzurra: panorami mozzafiato, ville da urlo, auto di lusso, roba da far sembrare degli sfigati i vippastri di qualsiasi altra soap.

Quindi applausi alla regia, alla fotografia e ai costumisti. Dopo arriva però la trama (creata da un'idea del manager degli U2 Paul McGuinnes e da Neil Jordan) e qui con la soap media restiamo perfettamente in linea. La serie tv, infatti, racconta le intricate vicende della famiglia Clios dopo la scomparsa (in odordi omicidio) del patriarca, l'eccentrico filantropo (ovviamente milionario) Constantine ( interpretato da Anthony LaPaglia). L'uomo era sposato in seconde nozze con Georgina (Julia Stiles), estrosa curatrice d'arte americana, sempre in movimento tra New York e la Costa Azzurra, appunto, dove il marito risiedeva nella strepitosa Villa Carmella. Morto Constantine, Georgina, va a sbattere il bel faccino contro una sfilza di segreti che il magnate si teneva ben stretti: un appartamento di cui non si sapeva nulla, frequentazioni poco raccomandabili, amiche sin troppo socievoli. E su questo poi ovviamente si innesta un maelstrom familiare non da ridere. Insomma non siamo lontani da Dinasty (1981) o Dallas (1978) spruzzate con un po' più di thriller. Ma da allora la tv ne ha fatta di strada. Tanta.