Gabriel Garko: "Così ho nascosto il cambio di nome ai miei genitori"

Gabriel Garko ha cambiato il suo nome all'anagrafe, lasciando scoprire ai genitori la novità solo durante il Festival di Sanremo. Intervistato, l'attore l'attore ha anche confessato un suo desiderio: adottare un figlio

Nella recente intervista al settimanale Gente, Gabriel Garko ha confermato la sua decisione di non volersi sposare, convinto che il matrimonio possa segnare la fine della passione sessuale col partner. L'attore non ha nascosto però il desiderio di avere un bambino insieme ad Adua Del Vesco, la sua compagna: "Mi sono pentito di non essere diventato papà una decina di anni fa”.

Il bel Garko al momento non fa programmi: riconosce che Adua sia troppo giovane per diventare madre ma non nasconde la sua felicità qualora dovesse accadere. In un momento come questo, in cui si discute di stepchild adoption, Garko ha espresso la sua opinione sulle adozioni: “È assurdo che la legge comandi i nostri sentimenti”. Per Gabriel il diritto di adozione dovrebbe essere concesso a chiunque sia capace di donare amore ad un bambino: l'attore vorrebbe infatti che l'adozione potesse essere accordata a tutti, dal single a tutti i tipi di coppie, comprese quelle omosessuali, perché, come lui stesso ha ammesso, il mondo è pieno di bimbi che cercano cure, affetto e una famiglia.

Ma che tipo di figlio è Gabriel Garko? Di certo non uno che confida tutto ai propri genitori. Un esempio? Durante una serata del Festival di Sanremo, Gabriel ha ammesso in pubblico di aver cambiato nome, peccato che i genitori non fossero stati avvisati prima. Lui ha minimizzato affermando che la scelta fosse legata a una questione di praticità, complice i troppi problemi di carte d'imbarco agli aeroporti, oltre a una legata al mondo dell'arte, visti i numerosi contratti di lavoro dove veniva riportato il nome di battesimo. Per tutti ora è solo Gabriel Garko e non più Dario Oliviero.

Il bell'attore nostrano non è certo il primo: nel resto del mondo la lista di personaggi dello spettacolo che ha cambiato il proprio nome all'anagrafe, sostituendolo con quello d'arte è davvero lunga. Ad esempio, il vero nome di Bruno Mars era originariamente Peter Gene Hernandez così per la bella Demi Moore, in realtà è Demetria Gene Guynes. Chissà se con un nome così avrebbero avuto lo stesso successo.