George Clooney, mancia da mille dollari per il bar degli ex senzatetto

George Clooney avrebbe fatto visita alla catena Social Bite Café in Scozia, di cui è testimonial, lasciando una mancia considerevole. I bar sono gestiti da ex senzatetto e forniscono sostegno a chi non ha ancora abbandonato la strada

Olycom

Che fosse un uomo dal cuore d'oro già si sapeva, ma l'ennesima conferma è giunta da un autunnale Scozia e, in particolare, dalla città di Edimburgo, che in questi giorni sta ospitando George Clooney. L’attore americano si è presentato presso la catena dei Social Bite Café per sostenere il loro encomiabile progetto e la loro filosofia lavorativa. Josh Littlejohn, fondatore dei bar-paninoteca, ne ha creati cinque per dare lavoro ai senzatetto scozzesi. Nei bar dislocati per la nazione la gestione è affidata a ex homeless che, in tandem con il resto dello staff, forniscono sostegno a chi non ha ancora cambiato la sua vita.

Clooney è giunto in macchina con l'autista tra la curiosità della folla assiepata in gran numero fuori dall’esercizio, ma anche tra i flash dei fotografi e le telecamere locali. Entrando nel Social Bite Café ha salutato i suoi fan chiedendo scusa per il piccolo ritardo e l’attesa al freddo. Quindi si è diretto verso il personale e il gestore elogiando l’ottimo lavoro portato avanti, quindi la filosofia della catena di cui è testimonial. Dopo aver addentato un sandwich ha ricevuto in dono una loyalty card del tutto personalizzata.

Si è prestato affettuosamente per buffi autoscatti con lo staff come ricordo della giornata, lasciando sul banco una mancia considerevole di mille dollari. Ma anche molto entusiasmo e felicità nell’intero staff per il suo vivace passaggio. L’attore è in Scozia anche per conoscere la vincitrice di una competition mediatica che prevede un incontro faccia a faccia con Clooney, purtroppo in un luogo segreto di Glasgow.