Gerry Scotti adesso si confessa: "La tv mi ha dato le spalle grosse"

Gerry Scotti si racconta e lo fa con un'intervista a Italia Oggi. Il popolare conduttore di Mediaset parla della sua vita professionale ed imprenditoriale

Gerry Scotti si racconta e lo fa con un'intervista a Italia Oggi. Il popolare conduttore di Mediaset parla della sua vita e dell'entusiasmo che ancora mette in questo mestiere all'età di 61 anni. Scotti non è solo un conduttore: "Ammetto di non avere un manager come Raiola e di gestirmi da solo. Diciamo che all' epoca feci quelle dichiarazioni per essere considerato un po' di più, per avere più importanza. E devo anche dire che ha funzionato e che l' azienda Mediaset mi ha poi dato un ruolo più importante: ora non faccio solo il conduttore, ma sono responsabile a 360 gradi del prodotto che va in onda. E questo mi piace molto. Altrimenti avrei potuto fare il produttore indipendente, e consegnare al broadcaster un programma chiavi in mano". Nella sua vita non c'è la tv.

C'è la produzione di vino ma anche il mercato immobiliare. Scotti infatti non ha mai voluto basare tutto solo ed esclusivamente sulla tv: "Con la Gti mi sono occupato, insieme con i miei soci, di costruzione e vendita di immobili, case, magazzini, cinema. Era necessario per non dipendere esclusivamente da una sola fonte di reddito, quella televisiva. Avevo però più voglia di fare questo lavoro a 40 anni. Poi c' è stata una recessione del mercato immobiliare, e meno male che la tv mi ha dato le spalle grosse". Infine parla di un'altra sua passione: "Una volta facevo le fiction, ma mi giocavo tutto luglio e agosto. Ora preferisco fare un po' di vacanza. Certo, la fiction mi attira, mi piacerebbe fare un commissario, un ispettore. Ma i giorni dell' anno sono 365".

Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 27/11/2018 - 11:52

grande Gerry.....