Gillespie «inter pares»

Dizzy Gillespie, celeberrimo trombettista, cantante e direttore jazz, venne spesso in Europa e in Italia negli anni settanta del Novecento. Arrivò con quartetti o quintetti di giovani musicisti che cambiava quasi ogni volta.

Qui è documentato un suo ritorno del marzo 1978 in un club di Amburgo che gli era caro, l'Onkel Po. Dizzy aveva compiuto 60 anni l'anno precedente, ed era ormai un artista di culto che poteva permettersi di pensare a nuovi traguardi musicali. Ecco quindi il suo quartetto dove lui è un primo tra i pari che sono il chitarrista Rodney Jones capace di ispirarsi a John Lennon e a Jimmy Hendrix, il bassista elettrico Ben Brown e il batterista bebop Mickey Rocker.