Giovani artisti per Polledro

A Torino una promettente orchestra celebra il compositore dell'Ottocento

Francesco SalaChi era Giovanni Battista Polledro? Violinista e compositore astigiano, nominato, nel 1823, dal re Carlo Felice primo violino e direttore del Teatro Regio di Torino. A lui è dedicata una giovane e promettente orchestra, fondata nel 2012 a Torino dal direttore Maestro Federico Bisio. Realtà dinamica che si prefigge un lavoro di ricerca storica e di apertura verso una ensemble di interpreti che hanno un'età compresa tra i venti e i quaranta anni. Giovanni Polledro all'epoca è stato protagonista della rinascita delle attività musicali piemontesi e oggi questi ragazzi suonano grazie all'interessamento di illuminati mecenati torinesi e non percepiscono alcun contributo pubblico; motivo in più per apprezzarli e incoraggiarli. Realizzano stagioni concertistiche che sappiano coniugare spartiti molto conosciuti a proposte di ascolto nuove, inedite, sempre colte e mai banali. Un legame con il territorio, quello tra i giovani musicisti della Polledro ed il compositore astigiano, che ribadisce una volontà precisa di riscoperta e valorizzazione di un immenso patrimonio, troppo spesso trascurato. Giunti alla quarta stagione musicale, questi ragazzi si mostreranno prossimamente, il 17 marzo alle ore 21, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.