Giulia Latorre rinuncia al trono gay per la Marina: "Servirò la patria"

Inizierà lunedì 12 settembre la nuova edizione di Uomini e Donne con l'atteso trono gay. Giulia Latorre, figlia del marò Massimiliano, ha però annunciato che non parteciperà

Scioglie tutti i dubbi sulla sua partecipazione a Uomini e Donne Giulia Latorre: "Ho rifiutato il trono gay perché voglio arruolarmi in Marina"

Per mesi si è pensato alla figlia del marò Massimiliano Latorre come la candidata più papabile per sedersi sul trono di Maria De Filippi, quest'anno anche in versione gay. In un'intervista a Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio di Radio Cusano Campus la ragazza ha però confermato la volontà di non voler intraprendere questa avventura: "Quella di rifiutare il trono gay è stata una mia scelta, il mio sogno era diventare attrice o arruolarmi. Voglio arruolarmi per servire la patria. Ovviamente ci sono delle regole da seguire, io ho già avuto questa esperienza, ho fatto la mini naja, so cosa significa, ho capito che quella sarebbe stata la mia vita. Mio padre sa di questa decisione, è molto contento. Così come tutta la mia famiglia".

Proprio riguardo al rapporto con i suoi genitori, Giulia ha aggiunto: "Con mio padre mi sono riavvicinata, abbiamo chiarito. Poi ho anche altri problemi, mia madre si deve operare, ha un cancro, quindi la tv la sto mettendo da parte. La mia decisione è stata questa".

Commenti

Raoul Pontalti

Lun, 05/09/2016 - 21:34

Alla Marina Militare bastano i danni fatti dal padre con il diplomato via Skype, non serve che si aggiunga anche la figlia...

ArturoRollo

Mar, 06/09/2016 - 07:07

Evincesi - dai contenuti di alcune corrispondenze - che il/la redattore/redattrice di esse possa essere - e mi auspico che lo sia - Persona d' Interesse per gli Organi di Polizia Informatica...e per I seguiti di loro competenza.