Giulia Salemi sul vestito hot: "Non ho ucciso nessuno"

La versione della modella: "Sono tornata da pochi giorni dalle vacanze e non avevo mai provato prima il vestito, ho messo il fondotinta proprio lì ma mancavano pochi minuti e mi davano fretta"

Quel vestito arancione con sotto un minuscolo slip sta facendo discutere l'Italia. Ma Giulia Salemi, la modella che ha sfilato sexy sul red carpet di Venezia, non si scompone. E, intervistata da Alberto Dandolo e Fabio De Vivo per Dagospia, spiega: "Al mare vado molto più pudica e vedo gente con slippini inesistenti e topless. Mi piacciono queste cose provocatorie, la prendo sul ridere ma sta succedendo una tragedia. Ricordiamoci che non ho ucciso nessuno e ho visto molto peggio in passato. Non c’è un manuale in cui c’è scritto che non si può indossare una scollatura che superi i tre centimetri o uno spacco inguinale e così via”.

L'ex concorrente di Pechino Express poi aggiunge: "Dietro c’è sempre una storia, io come tutti prendo il sole in costume e non nuda. Sono tornata da pochi giorni dalle vacanze e non avevo mai provato prima il vestito, ho messo il fondotinta proprio lì ma mancavano pochi minuti e mi davano fretta”. E poi conclude: "Non ho fatto un film porno, se lo fanno gli altri va sempre bene, se lo fa una povera crista che sta cercando di costruirsi una carriera mi devono massacrare e uccidere. Presto in tv dimostrerò quello che so fare".