Golden Globe, Birdman al top con sette candidature

Poi Boyhood e The imitation game. Niente nomination per Virzì

Birdman del regista Alejandro Gonzalez Inarritu ha ottenuto ben sette nomination alla 72° edizione dei Golden Globes, i premi cinematografici che vengono conferiti ogni anno dalla stampa straniera a Hollywood.

Il film di Inarritu, nei cinema dal 5 febbraio, che aveva aperto l’ultima Mostra del Cinema di Venezia, ha ottenuto una candidatura come miglior commedia, miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attore protagonista per Michael Keaton e miglior attori non protagonisti per Emma Stone e Edward Norton. Inarritu è anche candidato anche come miglior regista. La 72° edizione dei premi cinematografici si svolgerà l’11 gennaio 2015 e sarà condotta, per la terza volta, dalle due attrici comiche Tina Fey e Amy Pohler. The imitation game di Morten Tyldum (dal primo gennaio in sala in Italia) e Boyhood di Richard Linklater seguono a ruota nel numero di nomination totali, ben cinque, mentre La teoria del tutto ne ha ottenute quattro. Grande delusione per il film di Paolo Virzì. Il Capitale Umano, candidato italiano alla kermesse nella categoria miglior film straniero, non ha ottenuto la nomination sperata.

Per la televisione House of Cards, Game of Thrones, Downton Abbey, The Good Wife e The Affair sono state nominate come migliori serie drammatiche, mentre tra le commedie troviamo Girls, Jane The Virgin, Orange is the new black, Silicon Valley e Transparent. Tra le miniserie, Fargo ha ottenuto ben cinque nomination mentre il True Detective di Matthew McConaughey e Woody Harrelson ne ha ottenute quattro, tra cui proprio quelle come migliori attori dei due protagonisti.