La grande fuga dal gulag sovietico

La trama è semplice e si basa su un fatto vero (o così pare). La fuga a piedi di sette prigionieri da un gulag della Siberia

La trama è semplice e si basa su un fatto vero (o così pare). Si racconta della fuga a piedi, avve­nuta durante la Seconda Guerra Mondiale, di sette prigionieri di varie nazionalità scappati da un gulag della Siberia. Durata migliaia di chilometri, la marcia finì, solo per alcuni, in In­dia. Un viaggio impensabile, fuori da ogni logi­ca, attraverso territori e con temperature ostili. A dirigerlo è Peter Weir che mancava da sette anni. Il film raramente appassiona e Colin Far­rell è un avanzo di galera troppo simil-Depp.

VOTO: 6