Grande Kelly Clarkson

Una rara artista che non accetta compromessi

Kelly Clarkson va controcorrente. Quando ha vinto American Idol nel 2002 era magra come un grissino ed è diventata una best seller pop da 60 milioni tra album e singoli venduti. Avrebbe potuto continuare così e invece no. Ora non bada più alla bilancia, è combattiva sui temi sociali o politici (è grande supporter di Hillary Clinton) e con Meaning of life su Atlantic mostra un'anima soul di bello splendore, concedendo poco ai richiami R&B e molto alla tradizione delle cantanti che hanno fatto la storia della musica americana. E se il primo singolo Love so soft è il giusto biglietto da visita, Heat è vero piacere vocale mentre Go high ha qualcosa di sperimentale che convince anche il più esigente. Insomma, un bel disco per una rara artista che non accetta compromessi.