Grey’s Anatomy: nella nuova stagione arriva il primo chirurgo LGBT

Nuovi ingressi nella stagione 15 di Grey's Anatomy, arriva il dottor Kim, primo chirurgo LGBT della celebre serie tv

C’è grande attesa per il ritorno di Grey’s Anatomy, la serie medica di Shonda Rhimes che arriverà negli States il prossimo 27 settembre ancora una volta sulle frequenze della ABC. Si taglia il traguardo della stagione numero 15 e, nei nuovi episodi che debutteranno qui in Italia dal 29 ottobre su FoxLife, ci saranno molte novità. L’ultima? Nello show entra un altro personaggio maschile che interpreterà il primo chirurgo (uomo) LGBT del Grey Sloan Memorial.

Una stagione tutta da scoprire quella di Grey’s Anatomy che, oltre alle emergenze di tutti i giorni, promette batticuori e colpi di scena tra le corsie dell’ospedale più celebre della tv. Ribattezzata la “stagione dell’amore”, dall’America giungono notizie in merito a nuovi personaggi che transiteranno nello show. È TvLine ad affermare che Alex Landi, attore di origini coreane e italiane, debutterà nel ruolo del Dottor Nico Kim, il primo chirurgo gay dell’ospedale. Il suo ingresso è previsto fin dal primo episodio, ma attualmente, non si conoscono ulteriori dettagli sul personaggio.

Grey’s Anatomy fin dal suo inizio ha sempre ospitato personaggi LGBT, come ad esempio la dottoressa Torres e Arizona Robbins, che per anni hanno intrecciato anche una passionale relazione. E con una stagione 15 che perde molti volti noti ai fan dello show, altri dottori arricchiscono il cast. Il dottor Kim non sarà l’unico ingresso. L’attore Chris Carmack sarà un ortopedico che potrebbe far battere il cuore di Meredith, è previsto il ritorno di Kim Raver nel ruolo della dottoressa Altman, e secondo i rumors, si esplorerà da vicino la vita matrimoniale di Karev e Jo.

Alex Landi è un esperto di arti marziali. L’arrivo in Grey’s Anatomy è il suo primo importante ingaggio.

Commenti
Ritratto di adonf

adonf

Sab, 08/09/2018 - 11:02

Cioé, fxxxxo ? Bisogna parlare in codice per non offendere ?

paolone67

Sab, 08/09/2018 - 14:52

Ormai in questi telefilm sono più gli omosessuali che gli eterosessuali. Stanno cacciando in gola all'intero mondo occidentale attraverso le produzioni di Hollywood una realtà che esiste solo nei loro cervelli radical chic.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 08/09/2018 - 15:06

Ci mancava proprio. Sembra che non si possa fare più niente se non c'è il personaggio gay, la lesbica, il trans o il testimonial Lgbt. Come mai ancora non hanno aggiornato Topolino? Vuoi vedere che si viene a scoprire che Pluto, sotto sotto è gay?

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Dom, 09/09/2018 - 14:08

Giano, Pippo è molto più sospetto di Pluto. La discriminazione in Topolino è dilagante. Pippo e Pluto sono lo stesso tipo di cane ma vivono uno in casa mentre l'altro in cuccia. È la metafora del colonialismo. Topolino al rogo.

GPTalamo

Dom, 09/09/2018 - 17:53

Una volta pensavo che la TV mettesse in costante visibilita gli omosessuali per suscitare curiosita' e aumentare gli ascolti. Adesso pero' sono convinto che' c'e' dietro un'azione sistematica di un gruppo che vuole fare "ingegneria sociale" e cambiare i costumi del mondo. Rimango col dubbio, ma chi e' che finanzia tutto questo? La massoneria, o qualche altro gruppo con motivi anticristiani? Sono le stesse persone che facilitano le migrazioni di massa, fusione etnica, e il rimodellamento delle popolazioni?

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Dom, 09/09/2018 - 20:51

Cioè fatemi capire: questo tizio è un lesbico, un transessuàle, un occhiofìno o cosa? Poiché ho un'età, queste nuove cose mi devono essere spiegate bene!

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Dom, 09/09/2018 - 21:09

Io quando vedo ste fesserie cambio subito canale. Vuoi mettere rai 5 oppure rai storia?

Ritratto di pao58

pao58

Lun, 10/09/2018 - 18:07

Eravamo in pensiero... L'unica cosa che non capisco è: perchè tanta attesa?