Heather Locklear andrà 30 giorni in un centro di salute mentale

L'attrice Heather Locklear, conosciuta per Dinasty e Melrose Place, è stata condannata dopo aver aggredito un paramedico e alcuni poliziotti

Heather Locklear dovrà scontare 30 giorni presso un centro di salute mentale dopo l'aggressione ai danni di alcuni poliziotti e un paramedico. Se l'attrice dovesse rifiutarsi dovrà andare in carcere per 120 giorni, ai quali seguiranno 3 anni di libertà vigilata. Il fatto risale al 2018 ma la vicenda giudiziaria si è conclusa solo in questi ultimi giorni con il processo finale per l'attrice.

La donna, come riporta Fanpage, dovrà entrare in una struttura di recupero e riabilitazione entro il 6 settembre prossimo e, qualora non si presentasse, verrà tradotta direttamente in carcere. La pena non si estinguerà, però, solo col questo mese di soggiorno in una casa di cura mentale ma verrà sottoposta a tre anni di libertà vigilata durante i quali non potrà assumere alcol, farmaci particolari né possedere armi.

Era il 2018 quando l'attrice venne arrestata per aver preso a pugni un appartenente alle forze dell'ordine e un paramedico. Ad avvertire gli agenti dello stato di ubriachezza molesta della donna sembra fosse stato proprio un familiare. L'arresto arrivò, tra l'altro, a circa 4 mesi di distanza in cui la diva era stata denunciata per violenza domestica dall'ex compagno.

Segui già la nuova pagina di gossip de ilGiornale.it?