Holliday da riscoprire

Come altri box della Verve, anche questo riguarda gli anni 50 del secolo scorso (dal 1956 al 1958): ma nel caso di Billie Holiday la fine del decennio segnò la sua morte per abuso di stupefacenti ad appena 44 anni. Nel 1954 era approdata per la prima volta in Europa, preceduta dalla fama della sua voce stupenda, della sua bellezza di donna che aveva già conosciuto miseria e ricchezza, del suo carattere micidiale che lei stessa ha ammesso nella sua autobiografia. Ma in Europa Billie era sembrata diversa, perfino disponibile ai rapporti umani. Perché? Qui da noi nessuno le chiedeva conto della sua pelle scura e non bianca, o che cosa contenessero le iniezioni che si faceva.