È morto il regista Michael Cimino

Regista di "Il cacciatore", aveva 77 anni. L'annuncio dal direttore del festival di Cannes

La notizia l'ha data Thierry Fremaux, direttore del Festival di Canes. A 77 anni è morto Michael Cimino, regista statunitense de "Il Cacciatore" e protagonista di una Hollywood contro e fuori dagli schemi canonici.

Nato a New York da una famiglia borghese di origini italiane, aveva debuttato con il film "Una calibro 20 per lo specialista", con Clint Eastwood, insieme al quale aveva anche scritto la sceneggiatura.

Il successo era arrivato con la sua seconda pellicola, "Il cacciatore", di cui è stato anche sceneggiatore e che riscosse un enorme successo di critica e pubblico, vincendo 5 Oscar (su 9 nomination ricevute), compreso quello per il miglior film e la miglior regia.

Il film rimase nell'immaginario collettivo per la scena della roulette russa, a cui i prigionieri dei Vietcong venivano costretti a giocare.

Il corpo privo di vita del regista, ha detto al New York Times Eric Weissmann, amico del regista, è stato trovato in casa, quando amici che da lungo tempo non riuscivano a contattarlo si sono insospettiti e sono andati a cercarlo.

Commenti
Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 03/07/2016 - 11:08

Oh, questa è una notizia inquietante. Vorrei saperne di più. Viveva da solo solissimo? Perché si era 'deprivato' (penso sia stato così) di una donna ??? -r.r.- 11,08 - 3.7.2016