Hugh Jackman salva il figlio e un bagnante dall'oceano

Hugh Jackman ha salvato suo figlio e un bagnante che rischiavano di affogare, intrappolati in una corrente marina di ritorno a Bondi Beach, Sydney

L’affascinante 47enne Hugh Jackman, attore australiano noto ai più per aver incarnato il personaggio del supereroe Wolverine nella saga degli X-Men della Marvel, si è trovato suo malgrado a ricoprire un ruolo eroico anche nella vita.

Mentre si trovava con la moglie Deborra-Lee Furness, attrice anch’essa, e i due figli Oscar Maximilian e Ava Eliot sulla spiaggia di Bondi Beach a Sydney, quando si è accorto di un uomo in mezzo al mare, intrappolato da una corrente di riflusso che non gli permetteva di tornare indietro. Senza perdere tempo Jackman si è tuffato in suo soccorso e, dopo averlo raggiunto, è riuscito a portarlo in salvo, aiutato dai bagnini della spiaggia.

Una volta a riva però, l’attore ha riconosciuto tra le acque anche suo figlio Oscar, quindici anni, che annaspava in difficoltà nella pericolosa corrente marina; mantenendo un notevole sangue freddo, l’artista si è nuovamente tuffato per raggiungere il ragazzo e aiutarlo a riemergere dall'acqua. Una volta completate le operazioni di salvataggio, l'attore si è lasciato andare all’emotività, rifiutando di commentare gli eventi alla rete Nine Network che si trovava in loco e ha ripreso tutta la scena. Subito dopo, la spiaggia è stata chiusa per breve tempo al fine di verificare che fosse tornato tutto in sicurezza.

Venti minuti prima, la situazione era tranquilla - ha dichiarato al Sunday Telegraph, Lynzey Murphy, personal trainer, che ha assistito agli eroici salvataggi - poi, improvvisamente, il livello dell'acqua è salito. Hugh non ha perso la calma e li ha riportati a riva, dicendogli 'Va tutto bene, ora camminiamo verso le bandiere'”.