I DETTAGLI DELLA RISTAMPA Le rarità e i live che danno al grunge un riflesso nuovo

Di solito i dischi celebrativi aggiungono poco. Questo no, almeno sulla carta. Oltre alla scaletta definitiva rimasterizzata agli Abbey Road Studios con la supervisione di Steve Albini, la nuova versione di «In utero» comprende le versioni di «Heart shaped box» e «All apologies» mixate da Albini ma non pubblicate perché fu chiesto a Scott Litt di remixarle (aveva prodotto «Automatic for the people» dei Rem). E mica solo queste, che comunque sono un documento decisivo per capire il turmoil creativo che squassò i Nirvana: sarà pubblicata anche una demo inedita di «Scentless apprentice» registrati nel 1993 a Rio De Janeiro quando i Nirvana parteciparono al Rock in Rio con Red Hot Chili Peppers e Alice in Chains (il cantante Layne Staley è morto anch'egli di overdose e anch'egli il 5 aprile, ma del 2002). Nella versione deluxe di «In utero» spuntano anche la demo di «Marigold» registrata nel 1990 da Dave Grohl prima di entrare nei Nirvana, oltre alle versioni strumentali di «Radio friendly unit shifter», «Frances farmer will have her revenge on Seattle», «Dumb», «Very ape» e «Tourette's». Infine tutte le b side e le bonus track oltre a un libro con foto inedite di Anton Corbijn e dvd e cd del concerto a Mtv Live and Loud del dicembre 1993, completo di sette pezzi non trasmessi all'epoca come la cover elettrica di «The man who sold the world». Vale la pena riascoltare tutto, vent'anni dopo. PG