"I Maroon 5 istigano gli stalker"

Associazioni contro la violenza sessuale sul piede di guerra per l'ultimo video dei Maroon 5: "Banalizzano lo stalking"

Si è già scatenata la polemica per il nuovo brano del gruppo Maroon Five. Nel video di Animals il cantante Adam Levine interpreta la parte di un macellaio, ossessionato dall'amore per una donna, interpretata dalla neo sposa del cantante, la top model di Victoria's Secret Behati Prinsloo. 

Nel video Adam segue la ragazza, fino a immaginare di introdursi in casa sua per fotografarla nel sonno. Nel finale della clip i loro corpi nudi sono ricoperti dal sangue e nell'amplesso lui le canta "voglio mangiarti viva". Questo esempio di amore estremo non ha incontrato il favore dell'esercito di associazioni statunitensi contro le violenze di genere.

Le prime a salire sulle barricate sono state la The Rape, Abuse, Incest National Network (RAINN), associazione che combatte ogni sorta di abuso, e il National Sexual Violence Resource Centre. Katherine Hull, portavoce della seconda associazione commenta: "Il video è una pericolosa raffigurazione delle fantasie estreme di uno stalker. Nessuno deve confondere un crimine con l'amore. La banalizzazione di atti così gravi non deve trovare spazio nel mondo dello spettacolo"

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 02/10/2014 - 18:54

In Romagna,con questo stesso nomignolo(senza il "five" naturalmente),chiamano il cretino,che assomiglia a quelle due cose,che hanno gli uomini....Non mi meraviglio:nome non mente!!

PaoloilGatto

Gio, 02/10/2014 - 19:22

Basta non comprare i loro dischi e non andare ai loro concerti. Facendo così si dà loro altra visibilità e altra risonanza (che poi essendo bellocci la visibilità è tutto per loro)