Le Iene, Paolo Brosio incontra Papa Francesco

Il giornalista è stato ricevuto da Bergoglio in Vaticano e all'uscita ha trovato ad aspettarlo Frank Matano e tutta la troupe

Paolo Brosio ricevuto da Papa Francesco dopo lo scherzo de Le Iene. Ha dovuto aspettare un po' Paolo Brosio, ma poi il diabolico scherzo de Le Iene che lo ha fatto tanto penare ha avuto un lieto fine. Nel settembre del 2013, Franck Matano, aiutato da alcuni autori dell'irriverente programma televisivo, ha fatto credere a Brosio di essere un giornalista americano che aveva bisogno del suo aiuto per realizzare un documentario su Medjugorje e nel giro di pochi giorni è piombato nella sua casa di Forte dei Marmi per realizzare il servizio. Durante le riprese, però, dopo una serie di coincidenze, Brosio si è ritrovato al telefono con quello che credeva essere Papa Francesco, ma in realtà era soltanto un suo bravissimo imitatore.

La reazione di Paolo Brosio, com'era intuibile, non è stata delle più tolleranti e un anno e mezzo dopo ha accettato di far mandare in onda lo scherzo in cambio di un aiuto da parte Le Iene che, in effetti, dovevano farsi perdonare. La vera sorpresa però arrivata qualche giorno fa. Paolo Brosio è riuscito a incontrare davvero Papa Francesco e Le Iene non potevano certo perdersi un evento del genere. Il giornalista è stato ricevuto da Bergoglio in Vaticano e all'uscita ha trovato ad aspettarlo Frank Matano e tutta la troupe. Baci, abbracci e grandi sorrisi tra loro, a sancire la pace definitiva. "L'ho visto davvero - ha raccontato emozionato Brosio - Ho anche le foto con lui (e mostra le immagini immortalate sull'iPad). E' eccezionale. Ha visto anche lui lo scherzo, gli ho raccontato del progetto e dell'aiuto che mi state dando con il vostro sito, un sito da 4 milioni di contatti. Lui mi ha detto: '4 milioni di persone, 1 euro a persona, l'ospedale è costruito'. Il Papa fa anche marketing"