Iggy Azalea promossa a metà

Sexy è sexy, brava è brava, e seguita è seguita: quasi 20 milioni di stream su Spotify e bella nomea nell'ambiente rap grazie a mixtape molto rough. Ora al suo primo appuntamento con una major (che le ha garantito anche un brano cofirmato da Katy Perry, Black widow), l'australiana Iggy Azalea si conferma rapper più eclettica di Nicki Minaj e meno invasata di Angel Haze. Ma sembra essersi smarrita nel passaggio dall'underground al grande circuito. Da risentire.