"Incendi e alluvioni non ci fermano: rieccomi al Gieffe"

La showgirl lunedì torna alla guida del reality che riparte dopo la distruzione della Casa. Novità: la biblioteca e pochi "reclusi"

Emozionati, eccitati, preoccupati. L'unica che cavalchi, con la consueta, sorridente souplesse, questo tumultuoso ritorno di Grande Fratello (da lunedì sera su Canale 5, e in day time sia su Canale 5 sia su Italia Uno) è lei. «È l'edizione numero 13? Non sono superstiziosa. Per me è solo l'ottava. La Casa distrutta da un incendio? L'hanno ricostruita più bella in meno di due mesi». Non turba il solare ottimismo di Alessia Marcuzzi neppure il frastuono che il temporale del febbraio più piovoso degli ultimi 147 anni fa sul tendone dentro cui (causa l'incendio) è riparato lo studio del celebre reality. «Vorrà dire che, se piove durante la diretta, alzerò la voce». Pronto lo studio, pronti i nuovi opinionisti, Manuela Arcuri e il giornalista Cesare Cunaccia, pronti ma da confermare gli inviti per eventuali ospiti-vip, la più pronta - ed entusiasta - è sempre lei. «Nonostante lo conduca da otto anni, Grande Fratello lo vivo da spettatrice. Mi diverto, rido, piango. Lo guardo anche a casa, in piena notte telefono agli autori e li tiro giù dal letto: "Ma lo sai cos'è successo?!"».

Quasi due anni di pausa, un clamoroso ritardo e una grande attesa. Quali novità?
«L'aspetto social e multimediale, innanzitutto. L'interattività con l'applicazione gratuita Mediaset Connect; la diretta streaming gratuita 24 ore su 24 e la possibilità di votare, con le cosidette "primarie", un concorrente su quattro da mandare nella Casa, anche tramite sms, web e Facebook. Poi il ritorno ad una maggiore essenzialità: solo tredici puntate, solo quindici concorrenti, emozioni più compresse e semplici».

Ma le presenze «forti», quelle, non mancano mai.
«Come potrebbero? Stavolta ne abbiamo almeno due. Valentina, una bellissima ragazza cui dieci anni fa, a seguito di un incidente, hanno amputato un braccio. "La mia disabilità non mi rende una disabile", mi ha detto. E mi sono commossa vedendo con quanta semplicità e coraggio rifiuta di considerarsi handicappata. "Mi piaccio più ora - mi ha confessato - di quand'ero una ragazzina superficiale". Poi c'è Samba, senegalese, 32 anni, sbarcato 8 anni fa in Puglia. Faceva il "vù cumprà" sulle spiagge. Una famiglia di Altamura l'ha praticamente "adottato": sostenuto ed amato. Oggi Samba gestisce un bar e aiuta gli altri "vù cumprà"».

Otto anni fa si pensava che Alessia Marcuzzi fosse troppo buona, per condurre un programma così cattivo.
«Sono accomodante, è vero. Finché non mi fanno arrabbiare, però. Allora non ce n'è per nessuno. Ne sanno qualcosa certi concorrenti maleducati del GF 8, con i quali andai decisamente fuori dai gangheri».

Tuttavia si dice che la sua conciliante morbidezza abbia smussato il proverbiale cinismo del GF.
«Ma il GF non è cinico! Contrariamente a quanto pensano i prevenuti e gli snob - che spesso parlano senza neanche averlo visto - può addirittura proporre temi seri, spingendo magari padri e figli davanti alla tv a parlarne fra loro. Ridendo e scherzando, al GF abbiamo sfiorato problemi come l'integrazione, la disoccupazione, l'emigrazione, l'omosessualità... Le critiche gratuite, e disinformate, m'innervosiscono».

Quando la conduttrice-spettatrice Marcuzzi s'è emozionata di più?
«Quando condussi che ero incinta al quinto mese. Nonostante la nausea e gli ormoni in subbuglio, mi bastava entrare nello studio che mi passava tutto. E quando lo comunicai ai ragazzi nella Casa, alcuni di loro si misero a piangere».

Entusiasta di Grande Fratello, va bene. Ma la fiction che fine ha fatto? Ha altri programmi all'orizzonte?
«Ho già registrato quattro puntate di Extreme Makeover: il programma che regala case ai più bisognosi. Sono felice di rifarlo perché lo amo moltissimo, e perché mi consente di non allontanarmi troppo a lungo dai miei due figli, Tommaso di 13 anni e Mia di 2. Mentre una fiction mi separerebbe da loro per mesi. Poi c'è il mio blog di moda, La Pinella che va benissimo: è stato inserito da una rivista specializzata americana "fra i 100 più influenti del mondo"!».

Solare, ottimista, determinata. C'è stato un momento in cui anche la Marcuzzi s'è disperata?
«Nel dicembre scorso, quando la Casa è esplosa. In un intervista io avevo appena definito il nuovo GF "esplosivo". Così stavolta dirò soltanto che "nuota in buone acque". E speriamo non finisca alluvionato».

Commenti

linoalo1

Sab, 01/03/2014 - 10:20

Per carità!!Lino.

vince50

Sab, 01/03/2014 - 11:29

Vergogne mediatiche,per gente non più in grado di intendere e volere.Però quest'immondizia e il calcio sono molto utili,distolgono l'attenzione dalle vere problematiche e da chi ne è l'artefice.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Sab, 01/03/2014 - 15:56

Il grande bordello è ricominciato, su che rete? Ahhh, ok, tutto torna.

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Dom, 02/03/2014 - 09:36

Il buon senso, sì. Comunque è tremendo pensare che se si cavalca l'onda vuol dire che essa c'è e, a quanto dicono, di tipo oceanico.

lino961

Dom, 02/03/2014 - 11:57

Il ritrovo di prostitute ed eunuchi ha riaperto i battenti e son tutti contenti.