Incidente per la mamma di Oscar Branzani: "È viva per miracolo"

La mattina di Capodanno la mamma di Oscar Branzani ha fatto un terribile incidente in auto. La donna si è salvata miracolosamente ed è stata portata in ospedale con il codice rosso

La madre di Oscar Branzani se l'è vista davvero brutta la mattina di Capodanno, la donna ha avuto un incidente stradale ed è stata trasportata in ospedale con il codice rosso. A raccontare il triste episodio è stata la figlia Dalila che su Instagram ha scritto un lungo messaggio. La sorella di Oscar Branzani ha raccontato nei dettagli cosa è avvenuto la mattina di Capodanno e ha voluto anche, o forse soprattuto, ringraziare la donna che ha tenuto la mano di sua madre nonostante ci fosse la possibilità che l'auto esplodesse. I soccorritori hanno detto ai Branzani che è soltanto un miracolo ha potuto salvare la vita della loro mamma.

"1 gennaio 2017, 7:50 del mattino - si legge su Instagram - una telefonata di mia madre mi sveglia, lei con un filo di voce dice: 'C'è stato un incidente, sono in ambulanza'. All'improvviso il vuoto, il buio nella mia testa. Arrivo in ospedale, la vedo lì, immobilizzata e sofferente, codice rosso…'Non mi sento la schiena', mi dice. Il panico, il terrore che non potesse più muoversi, i medici mi rassicurano…andrà tutto bene. E fortunatamente così è stato. Non so come sia successo, la sua macchina al contrario, lei che non ricorda nulla, era seduta alla guida, era da sola per andare a lavoro. La trovano nel lato posteriore, è sbalzata dietro nello schianto, non riuscivano ad aprire la macchina, ci sono voluti i pompieri".

Dalila spiega che subito dopo l'incidente, una donna si è avvicinata alla macchina di sua madre e le ha tenuto tutto il tempo la mano: "Nel frattempo una giovane donna le ha tenuto la mano. 'Non ti addormentare, tienimi la mano, parlami e non ti addormentare', da lontano qualcuno dice che la macchina ha il GPL e che potrebbe scoppiare ma la giovane donna resta con mia madre, non vuole andar via, le tiene la mano nonostante il pericolo. Mamma riprende i sensi e crede di stare per morire. Ma arrivano i soccorsi e la salvano, anche se non credono ai loro occhi..'è viva, è un miracolo', continuano a ripetere".

La mamma di Oscar Branzani se l'è vista davvero brutta, ma un angelo le è stato vicino tutto il tempo e le ha dato la forza per sopravvivere. "Non racconto questa cosa per ricevere compassione - continua - ma perché voglio dire a quella donna (sperando che tramite i social possa arrivarle questo messaggio). Grazie da tutti noi, grazie che le hai fatto compagnia in un momento così brutto. Grazie che non te ne sei andata sapendo che era pericoloso. Ho poi saputo che nel tratto dell'autostrada per Napoli, ieri mattina, qualcuno ha visto questa panda nera e ha pensato al peggio per chi ci fosse all'interno. Beh lì dentro c'era la mia mamma, che fortunatamente è ancora qui".

Poi la sorella di Oscar Branzani conclude il suo messaggio spiegando che sua madre sta bene "piange dai dolori, anche se non può muoversi, ed ha lividi ovunque, ma è ancora viva". "Lei non correva, non aveva bevuto, e non c'era la strada bagnata. Non si sa come sia successo ma è successo. Se certe cose possono succedere quando si è lucidi e prudenti, figuriamoci quando si beve o si corre troppo. Fate sempre molta attenzione che tutto succede in un attimo. #buonAnno, che possiate avere anche voi un angelo custode molto in gamba".

1* gennaio 2017, 7:50 del mattino, una telefonata di mia madre mi sveglia, lei con un filo di voce dice: "c'è stato un incidente, sono in ambulanza". All'improvviso il vuoto, il buio nella mia testa. Arrivo in ospedale, la vedo li immobilizzata e sofferente, codice rosso.."non mi sento la schiena" mi dice.. il panico, il terrore che non potesse più muoversi, i medici mi rassicurano..andrà tutto bene. E fortunatamente così è stato. Non so come sia successo, la sua macchina al contrario, lei che non ricorda nulla, era seduta alla guida, era da sola per andare a lavoro. La trovano nel lato posteriore, è sbalzata dietro nello schianto, non riuscivano ad aprire la macchina, ci sono voluti i pompieri, e nel frattempo una giovane donna le ha tenuto la mano.. "non ti addormentare, tienimi la mano, parlami e non ti addormentare..", da lontano qualcuno dice che la macchina ha il GPL e che potrebbe scoppiare ma la giovane donna resta con mia madre, non vuole andar via, le tiene la mano nonostante il pericolo. Mamma riprende i sensi e crede di stare per morire. Ma arrivano i soccorsi e la salvano, anche se non credono ai loro occhi.."è viva, è un miracolo" continuano a ripetere. Non racconto questa cosa per ricevere compassione, ma perché voglio dire a quella donna (sperando che tramite i Social possa arrivarle questo messaggio) GRAZIE, da tutti noi, grazie che le hai fatto compagnia in un momento così brutto. Grazie che non te ne sei andata sapendo che era pericoloso. Ho poi saputo che nel tratto dell autostrada per napoli, ieri mattina, qualcuno ha visto questa panda nera ed ha pensato al peggio per chi ci fosse all'interno. Beh lì dentro c'era la mia mamma, che fortunatamente è ancora qui, anche se piange dai dolori, anche se non può muoversi, ed ha lividi ovunque, è ancora viva, e sappiamo bene chi l'ha protetta da lassù. Lei non correva, non aveva bevuto, e non c'era la strada bagnata. Non si sa come sia successo ma è successo. Se certe cose possono succedere quando si è lucidi e prudenti, figuriamoci quando si beve o si corre troppo. Fate sempre molta attenzione che tutto succede in un attimo. #buonAnno, che possiate avere anche voi un angelo custode molto in gamba

Una foto pubblicata da Dalila Branzani (@dalila_branzani) in data:

Commenti

Happy1937

Gio, 05/01/2017 - 08:59

Oscar Branzani chi? Io non l'ho mai sentito nominare prima. Ha per caso inventato l'acqua calda?

il sorpasso

Sab, 07/01/2017 - 22:44

Ma chi se ne frega di questo individuo? Perchè vi ostinate a fare articoli su persone insignificanti!!! Parlate piuttosto dei volontari, chi si occupa degli animali e spesso rimangono anonimi!!!