"Dammi la casa e facciamo pace": il "ricatto" del figlio al padre a "C'è posta per te"

"Instestami la tua villa e facciamo pace". È questa la richiesta che Salvatore, un padre che non vede suo figlio da undici anni, ha ricevuto dal suo Freddy

"Instestami la tua villa e facciamo pace". È questa la richiesta che Salvatore, un padre che non vede suo figlio da undici anni, ha ricevuto dal suo Freddy. Il ragazzo non avrebbe perdonato al padre di essersi rifatto una vita e di aver avuto altri figli con un'altra donna. Ma secondo Salvatore, Freddy è influenzato dalle idee dell'ex suocero Placido. Il padre però non molla e durante l'ultima puntata di "C'è posta per te" parla col figlio: "Io ho altri due figli ma tu per me sei l'unico". Poi arriva la richiesta a sorpresa che sposta la discussione sul piano materiale. Il sucero aggiunge che se Salvatore intesterà la villetta di sua proprietà a Freddy, lo aiuterà a riconciliarsi. Salvatore dice a Freddy: "Vuoi la villetta? Dammi la possibilità di passare del tempo con voi".

Il figlio conferma di volere la villetta e poi, forse, pian piano potrebbe considerare l'idea di tornare a parlargli. Poi l'affondo: "Placido è mio padre, lo posso dire. Tu non hai fatto niente per me". Salvatore ha replicato: "Se non ho fatto niente per voi è colpa proprio di Placido che non me l'ha permesso". A questo punto tra l'imbarazzo e l'incredulità della De Filippi, il suocero stringe la mano all'ex genero e abbandona lo studio. Quando il figlio rimane solo col padre insiste solo su un punto: "Intestami la villa". Il padre promette che lo farà, ma non basta per far cedere il figlio. E anche lui ha abbandonato lo studio. Sui social è subito scoppiato il dibattito: "Si può voler bene a un padre solo se ti lascia la casa in eredità?".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 15/11/2016 - 15:32

Bellissimi sentimenti filiali...scommetto che vota pdiota!!