Isola, clamoroso passo indietro di Rocco: "Resto nel mondo del porno"

Non un addio definitivo, insomma. Rocco Siffredi, infatti, tornerà a fare il produttore ed il regista di film hard

Il pubblico lo ha eletto vincitore morale dell'Isola dei Famosi, eppure Rocco Siffredi, il più famoso attore della storia del cinema hard, ha ribadito più volte di voler rinunciare al suo lavoro. Un cambiamento interiore arrivato proprio dopo l'esperienza in Honduras. Infatti, la partecipazione al reality di Canale 5 gli sarebbe servita come una specie di terapia. Una catarsi necessaria per salvare il matrimonio con la moglie Rozsa: "Toccherà crederci. Resto in questo mondo, me ne torno a Budapest, produco, dirigo, la pagnotta è lì. Cerco di portare un po’ di buon passato in questa schifezza che è l’hard oggi. Ci sono andato per la terapia, per la dipendenza, dal sesso. Dovevo farcela, ce l’ho fatta. Era una sfida terribile con me stesso, con uno che non è mai andato dall’analista, anche perché l’analista lo facevo io. Ne sono uscito, ora posso ricominciare. E devo tutto alla mia famiglia."

Quindi, non un addio definitivo. Rocco Siffredi, infatti, tornerà a fare il produttore ed il regista di film porno. E la critica è forte al mondo dell'hard di oggi che sarebbe profondamente diverso da quello del passato: "Non rinnego nulla. Sono stato un precursore della diffusione del sesso senza fare tante storie. Chi mette limiti, alla fine ne esce frustrato. E guarda caso oggi si finisce con le 50 sfumature. I tempi sono cambiati. Se ripenso agli anni Ottanta… Schicchi, Moana, si faceva a botte per girare più scene. Oggi questi arrivano e giocano alla playstation. Li chiami e dici: guarda che siamo tutti pronti, e lui risponde che deve finire il livello. E le attrici? Rasate, di plastica, anzi legnose."