Ivanka Trump: arriva la plastica in suo onore

Sono sempre di più le pazienti americani che chiedono di assomigliare a Ivanka Trump, primogenita del presidente Donald Trump e affermata imprenditrice di successo

Negli USA è boom di interventi di chirurgia plastica che si ispirano da Ivanka Trump, la figlia del presidente Donald Trump.

Secondo quanto dichiarato dal chirurgo di New York Norman Rowe, è aumentato il numero di persone che chiedono di assomigliare a Ivanka Trump. Questa tendenza è letteralmente esplosa dalle elezioni presidenziali dell’anno scorso, quando la famiglia del presidente Donald Trump è sempre più stata oggetto delle attenzioni mediatiche.

Zigomi alti, occhi grandi, naso stretto e sottile: sono queste le richieste di almeno 50 delle clienti che si sono rivolti al Dottor Rowe con il sogno di avere un viso simile a quello di Ivanka Trump. La scelta è ricaduta proprio di lei poiché nell’immaginario degli americani, Ivanka incarna il prototipo di donna di potere, attraente e sicura di sé. Oltre a essere la primogenita del presidente, è infatti un’affermata imprenditrice nel mondo degli affari e del business.

Parlando di costi, gli interventi estetici sono abbastanza proibitivi: tra i 30.000 e i 40.000 dollari per qualche punturina di botox e di filler temporanei, utili a rimpolpare l’incarnato del viso; tra i 45.000 e i 50.000 dollari per un intervento definitivo di rinoplastica facciale e rimodellamento degli zigomi.

Nonostante questi prezzi, le richieste provengono da clienti di diversa estrazione economica e sociale, segno che il trend oramai riguarda tutti indipendentemente dallo status e dalla disponibilità sul conto.

La cosa sorprendente è che, contrariamente a quello che si potrebbe pensare, solo una minima parte dei suoi pazienti chiede al Dottor Rowe di assomigliare alla matrigna e first lady, Melania Trump. Quest’ultima ha un passato da modella ed è quindi percepita come una sorta di bellezza inarrivabile, attirando così su di sé meno attenzioni di quanto non faccia Ivanka.