Iyer-Smith: che duetti

Vijay Iyer, pianista amerindiano quarantacinquenne, ha conseguito la celebrità internazionale una diecina d'anni fa, dopo una sua proficua collaborazione con il sassofonista Rudresh Mahanthappa anch'egli amerindiano, stessa età ma nato a Trieste. Iyer potrebbe essere definito addirittura un pianista per caso perché ha sempre avuto altri interessi prevalenti, ma si può pensare che ormai abbia cambiato definitivamente idea. Accanto a lui c'è il glorioso trombettista Wadada Leo Smith, più anziano di trent'anni, che Vijay definisce suo «eroe, amico e insegnante». Avevano suonato insieme in piccoli complessi ma mai in duo. Si fanno perdonare l'errore dando vita a dialoghi spettacolosi.